Four Cats Cup 2024

Four Cats Cup 2024

Vicenza, sabato 20 aprile, eccoci alla Four Cats Cup. Tarta, il nano malefico, ci ha allenati con durezza e con passione. Portatori asintomatici d’intelligenza noi, neurologicamente asfittico lui, l’alchimia si è compiuta e i risultati si sono visti…

Prima partita, piccolo conto in sospeso dal torneo precedente con gli Old West Verona. Loro grossi, noi organizzati. Prima meta “a freddo”, non se l’aspettano. Si innervosiscono. Il loro Berserkir (150 chili buoni di salute e cattiveria) pianta il nostro Poldo come un ombrellone e, se prende velocità, sembra una palla da bowling e noi i birilli; ma i nostri martiri s’immolano e comunque non passa. Verranno nella nostra metà campo solo con l’ultima azione di pura forza e prepotenza, ma non segnano. Finisce 3 mete a 0 per noi.

La seconda partita ci vede contrapposti ai Mercenari di Rivoli. Simpatici. Lottano. Noi pure. Rispetto. E finisce 2 a 0. Per noi.

Il terzo è forse l’incontro più atteso, quello con gli Old Bridge di Bassano. Altro conto in sospeso dall’ultimo torneo, quello di casa loro. Ci siamo studiati a vicenda. È un’impressione o sono anche loro di parecchi chili superiori a noi? Fa niente: noi abbiamo grosso il cuore. Abbiamo perso dei pezzi: Straeca è dovuto andare via richiamato in caserma dalla consorte, Poldo risente del ribaltino precedente e sembra più rincoglionito del solito, Gaddy si fa male al primo minuto, Tronky impazzisce e vuole fare il seconda linea. Eppure, ancora una volta, disciplinati come opliti spartani, piantiamo il nostro quartier generale nella loro metà campo. Incredibilmente, i trequarti non perdono i palloni guadagnati e difesi dalla valorosa mischia, persino le touche funzionano. Finisce con un altro 2 a 0 per noi, c***o!

Insomma, vinciamo tutt’e tre le partite senza prendere una meta. Il Grande Puffo Tarta gode come un polletto sotto allucinogeni, e pure il resto della squadra.

Poi è venuta la birra, gli abbracci, le pacche sulle spalle, i canti e quel gran senso di appartenenza e rispetto reciproco che solo il rugby sa regalare!

Un enorme grazie ai Quattro Gati che, anche quest’anno, ci hanno regalato un bellissimo torneo.

Alla prossima!

𝘿𝙧𝙞𝙩𝙤 𝙥𝙖𝙧 𝙙𝙧𝙞𝙩𝙤, 𝙗𝙖𝙢 𝙗𝙖𝙢 𝙗𝙖𝙢!
🧡 🖤💪🏻

…NEI PROSSIMI GIORNI L’ALBUM FOTO UFFICIALE! 🙈🐗🦜📸